fbpx

Quali sono le spese mensili di un ristorante?

Gastos-mensuales-de-un-restaurante

Ti stai chiedendo quali sono le spese mensili di un ristorante? Congratulazioni! Oggi risponderemo a questa domanda in questo post. È stato progettato specificamente per i ristoratori che desiderano gestire al meglio la propria attività alberghiera.

È arrivato il momento di studiare le spese mensili del tuo ristorante per determinare la percentuale di profitto, tenendo conto dei costi variabili e fissi. Parliamo di alcuni aspetti importanti per chi si preoccupa di mantenere a galla la propria azienda.

Mettiti comodo, perché qui analizzeremo nel dettaglio le spese mensili di un ristorante. Andiamo!

Quali sono le spese più comuni

Di seguito, discuteremo quali sono le spese medie mensili di un ristorante:

1. Spese alimentari

In generale, le spese per il cibo in un ristorante dovrebbero essere coperte da circa il 30% delle vendite. È importante non superare questa cifra, altrimenti dovrai riconsiderare il tuo modo di fare acquisti.

Se questo non è sufficiente, inizia a rinegoziare i prezzi o cerca un altro fornitore. Si può anche usare la formula del costo del cibo, che è un buon modo per tenere traccia delle spese e sapere quanto si deve spendere per il cibo ogni mese.

2. Costi del personale

Gli stipendi dei dipendenti sono un’altra spesa da analizzare attentamente. In molti ristoranti il costo totale del personale dovrebbe essere coperto dal 25% o 30% delle vendite mensili di cibo.

Vale la pena notare che la maggior parte dei ristoranti di successo in Italia non supera questa cifra quando si tratta di coprire i costi del personale.

3. Spese per attrezzature da cucina

I costi delle attrezzature da cucina sono uno degli investimenti che incidono maggiormente sul tuo budget, soprattutto quando stai aprendo il tuo ristorante. È necessario acquistare elettrodomestici come forni e fornelli, vaporiere, congelatori, utensili da cucina e molto altro.

Ti consigliamo di esplorare la possibilità di acquistare attrezzature per la ristorazione in offerta. È possibile cercare tali offerte con una rapida ricerca su Google. Inoltre, ricorda che non devi necessariamente acquistare l’apparecchio più costoso di ogni categoria.

4. Costi di riparazione e manutenzione

Per i costi di riparazione e manutenzione, dovresti mettere a bilancio tra l’1% e il 3% del fatturato mensile. Questo budget è essenziale, perché in caso di guasto di qualsiasi apparecchiatura, sarai in grado di risolverlo rapidamente.

Per garantire che il tuo bar o ristorante sia sempre in funzione, devi mantenere le tue attrezzature in ottime condizioni. La manutenzione preventiva contribuisce inoltre a prolungare la durata degli elettrodomestici.

5. Costi di affitto dei locali

Prima di tutto, devi sapere che devi trovare un equilibrio tra la ricerca di un luogo adatto per aprire il tuo ristorante e il pagamento di un affitto il più basso possibile. Questo è un modo per garantire maggiori possibilità di successo.

Tuttavia, l’affitto non dovrebbe superare il 6% del fatturato mensile. Tuttavia, la cifra può aumentare se include le spese relative all’immobile, come le imposte sulla proprietà, la manutenzione delle aree comuni, ecc. Ma non superare il 10%.

6. Costi delle utenze

I costi delle utenze rappresentano circa il 5% del fatturato mensile. Si tratta in particolare di spese per l’elettricità, le bollette telefoniche e i servizi Internet.

In qualità di proprietari del tuo bar o ristorante, devi dare l’esempio ai tuoi dipendenti. Inizia a ridurre al minimo questi costi spegnendo le luci quando non servono e passando a lampadine a risparmio energetico.

Spese mensili di un bar: quanto è redditizio?

Vediamo ora quali sono le spese mensili di un bar che dovrestI conoscere se vuoi gestire bene la tua attività ricettiva.

Anche se, prima di tutto, è bene sapere che troverai delle analogie con le spese di un ristorante

  • Il locale: se si decide di affittare un locale, è necessario versare un deposito, a seconda del valore, tra 1 e 3 mesi. Tuttavia, ricorda che i costi di noleggio non dovrebbero superare il 10% del tuo fatturato mensile.
  • Spese variabili: acqua, elettricità, telefono, affitto, ecc. In nessun caso queste spese dovrebbero superare il 10% o al massimo il 15% del fatturato mensile.
  • Acquisto di materie prime: queste spese dovrebbero rappresentare tra il 30 e il 35% del tuo fatturato mensile. Sotto questo aspetto, è anche importante avere un portafoglio di fornitori affidabili, con prodotti di alta qualità.
  • Numero di dipendenti: la struttura dei costi che affronta le spese per il personale dovrebbe rappresentare tra il 30 e il 40% del fatturato mensile. Questa cifra può variare a seconda delle dimensioni del locale e del suo potenziale di crescita.

Va notato che il margine di redditività di un bar è considerato stabile quando è compreso tra il 10 e il 20% del fatturato.

Come ridurre i costi nella mia attività alberghiera

Ora parleremo di alcuni modi per ridurre le spese in un ristorante e aumentare il margine di profitto mensile/annuale:

  • Se c’è un piatto che molti clienti ritornano o non ordinano regolarmente, eliminalo dal menu. In questo modo, non sprecherai ingredienti preparando un cibo che non piace a nessuno.
  • Acquistare cibo in quantità adeguate. Non importa se ti vengono offerti sconti per quantità molto elevati, non accettarli, soprattutto perché gli alimenti potrebbero scadere e questo comporterebbe delle perdite.
  • Cerca di ridurre i costi di produzione nella tua attività di ristorazione, in quanto ciò può comportare un notevole risparmio.
  • Assegna ai tuoi dipendenti compiti alternativi che di solito non vengono svolti durante le ore più intense della giornata.
  • Ridurre il numero di dipendenti per risparmiare sui salari. Ma questo deve avvenire senza compromettere la qualità del servizio offerto ai tuoi potenziali clienti. Esistono diversi modi per calcolare il personale di un ristorante

Quanto guadagno e quanto spendo nel mio ristorante?

Sarà sempre necessario tenerti informato sul margine lordo che stai realizzando sulle vendite del tuo ristorante. E il modo migliore per farlo è:

  • Somma le tue vendite per un periodo di tempo specifico, ad esempio una settimana o un mese.
  • Da questa cifra si sottraggono le spese che sono direttamente collegate a quell’importo di vendite. E questo è tutto!

Eseguendo questi semplici passaggi, sarà possibile trovare il costo esatto degli acquisti alimentari effettuati nel periodo di tempo selezionato. Inoltre, per aiutarti, puoi tenere la contabilità del ristorante in Excel.

In cosa consiste il profitto mensile di un ristorante?

La prima cosa da sapere è che il margine di profitto di un ristorante dipende dal tipo di ristorante. In questo caso, le imprese fisiche e operative più piccole otterranno una percentuale di profitto maggiore, mentre quelle più grandi ne otterranno meno.

Sì! I ristoranti più grandi hanno una maggiore capacità di accogliere i clienti. Tuttavia, necessitano anche di maggiori risorse umane e di manutenzione.

Inoltre, un menu gourmet richiede un processo di elaborazione complicato e materie prime costose, spesso difficili da ottenere. Si tratta di fattori che influenzano negativamente il margine di profitto.

Si può quindi affermare che, ad esempio:

  • Un Food Truck può avere un margine di profitto netto dell’8%.
  • Un bar può avere un margine di profitto netto del 10%.
  • Un ristorante gourmet può avere un margine di profitto netto del 4%.

le spese mensili di un ristorante ti sembrano tante? Basta organizzarsi per tenere sotto controllo tutte le spese.

Quali sono i gatti più comuni per un ristorante?

Tra le spese più comuni per un ristorante ci sono il cibo, il personale, le attrezzature da cucina, le riparazioni e la manutenzione, l’affitto dei locali, le utenze.

Come posso ridurre i costi nella mia attività alberghiera?

– Analizzate il vostro menu per individuare i piatti che non sono redditizi.
– Acquistare cibo nella giusta quantità
– Ridurre i costi di produzione
– Adattare il personale alle vostre esigenze

Qual è l’utile netto dei diversi tipi di attività alberghiera?

Potremmo dire che un food truck può contare su un margine di profitto netto dell’8%, un bar del 10% e un ristorante gourmet del 4%.

Lascia una risposta

Il vostro indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INFORMAZIONI DI BASE SULLA PROTEZIONE DEI DATI

ScopoScopo: Gestionar las solicitudes realizadas a través del sitio web, enviar comunicaciones comerciales y, en su caso, compras en línea.

Diritti: Acceso a, Corrección, cancelación, oposición y otros derechos como se explica en la “Información adicional”.

Destinatari: Los datos sólo se transmiten a los proveedores que tienen una relación contractual con Monouso.

Legittimazione: Consentimiento del interesado.

Responsabile: Envalia Group, S.L.

Informazioni aggiuntive: You can find additional information on data protection in our privacy policy

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.