fbpx

Chiavi per un buon imballaggio alimentare

Claves para un buen embalaje de alimentos

Le aziende che si occupano di produzione alimentare hanno bisogno di imballaggi per distribuire i loro prodotti a livello nazionale o internazionale, mantenendo intatte la loro freschezza e le loro caratteristiche.

Oltre a svolgere la loro funzione di imballaggio, sono il modo migliore per identificare il prodotto e far conoscere il marchio.

L’imballaggio alimentare è prodotto seguendo diversi requisiti, come il rispetto delle norme di imballaggio per la conservazione degli alimenti e la protezione e la sanificazione dei prodotti.

Imparate a conoscere gli imballaggi per alimenti, le opzioni che potete trovare sul mercato e avrete le informazioni necessarie per selezionare il miglior tipo di imballaggio in base al cibo che producete.

Imballaggio alimentare: concetti di base

L’imballaggio alimentare si riferisce a quei contenitori o confezioni che sono responsabili della protezione e del mantenimento della freschezza del cibo all’interno.

L’imballaggio permette ai distributori di maneggiare e trasportare facilmente il cibo fino al punto vendita, dove i loro lavoratori saranno incaricati di portarlo all’interno del locale e di esporlo per la vendita.

Oltre a mantenere le loro proprietà e a proteggere il cibo, l’imballaggio alimentare permette ai consumatori di conoscere le proprietà nutrizionali di ogni cibo e gli ingredienti che sono stati usati nella sua preparazione.

Materiali più comunemente usati nell’imballaggio alimentare

La scelta dei materiali da utilizzare per l’imballaggio degli alimenti è determinata da due fattori fondamentali: il design dell’imballaggio e l’alimento da contenere.

La scelta del materiale ideale per l’imballaggio del vostro prodotto conferisce infiniti vantaggi all’alimento, come preservare la qualità del cibo, la sua freschezza e facilitare la sua conservazione nella casa del consumatore.

Anche se la maggior parte dei materiali utilizzati per produrre imballaggi sono gli stessi di sempre, con l’insorgere degli effetti negativi del cambiamento climatico hanno iniziato a creare materiali che non inquinano.

Per questo si prevede che la lista dei materiali per l’imballaggio degli alimenti diventerà sempre più lunga e più ecologica.

Metallo

Il metallo è un materiale su cui molte aziende fanno affidamento per la sua forza, la conservazione degli alimenti senza perdite e la riciclabilità.

È tipicamente usato per fare imballaggi e contenitori per cibi o bevande in scatola non deperibili.

I metalli spesso usati per creare imballaggi alimentari includono acciaio senza stagno, alluminio, carta stagnola e alluminio.

Plastica

La plastica è il materiale più usato in questa lista, anche se è stato usato solo da poco tempo per produrre imballaggi alimentari rispetto ad altri tipi di imballaggi usati nel settore.

Le aziende stanno scommettendo su questo materiale che le ha sorprese con le sue caratteristiche: è leggero, flessibile, facile da modellare, conservando il cibo più a lungo e possiede bassi costi di produzione.

Inoltre, sono facili da personalizzare ed etichettare con le informazioni del cibo conservato.

Tuttavia, non è il materiale più adatto se si vuole ridurre l’inquinamento ambientale.

Se si vuole usare la plastica per gli imballaggi alimentari, è importante seguire la condizione che vengano smaltiti nei bidoni di riciclaggio per il riutilizzo.

Vetro

Il vetro è uno degli elementi più utilizzati da molti anni per conservare il cibo, specialmente le salse o i prodotti liquidi.

>  Come pulire e asciugare i bicchieri di modo che non perdano la loro lucentezza?

È un materiale che ha la capacità di essere riciclato e riutilizzato, quindi non rappresenta una grande minaccia per l’ambiente se viene smaltito o riutilizzato nel modo migliore.

Tuttavia, alcune aziende alimentari sono molto attente ad usare contenitori di vetro a causa della loro fragilità, dato che ha un’alta possibilità di rompersi quando subisce uno shock di temperatura o un’alta pressione.

Questi incidenti cercano di essere evitati dalle aziende per non dover spendere più soldi del necessario per gli imballaggi e finiscono per passare allo stoccaggio in plastica.

Cartone e carta

Il cartone e la carta sono gli ultimi materiali della lista perché il più delle volte non vengono usati come imballaggio primario.

Di solito, il cibo è sigillato in un sacchetto di plastica e poi messo in una scatola che ha il marchio, le informazioni nutrizionali e le autorizzazioni del prodotto alimentare.

Nel caso in cui il cartone venga utilizzato per conservare direttamente gli ingredienti, la scatola deve essere pretrattata con lacca o resina.

Requisiti minimi che devi offrire

I clienti si aspettano che la confezione del prodotto sia della migliore qualità, così come il cibo che contiene.

Indipendentemente dal tipo di cibo o dal tipo di imballaggio che usano, tutti i prodotti alimentari devono seguire i cinque requisiti che vedrete qui sotto.

Se i consumatori di cibo sono soddisfatti e avete soddisfatto i requisiti, non esiteranno un secondo a continuare a consumare i vostri prodotti.

Identificazione

L’identificazione di un prodotto è la sua lettera di presentazione ai clienti.

Tutte le confezioni dovrebbero avere come identificazione il logo della marca, le proprietà nutrizionali dell’alimento e una sezione che indichi i permessi sanitari che ne permettono la vendita.

In questo modo, i clienti si sentiranno sicuri di comprare il vostro prodotto perché conoscono le caratteristiche del suo consumo.

Protezione

Un altro requisito è che l’imballaggio offra la migliore protezione al cibo durante lo stoccaggio, la distribuzione, quando lo si trasporta in un cesto per pagare e anche contro possibili rischi ambientali.

Questo significa che l’imballaggio deve essere forte, durevole e avere una buona tenuta per evitare l’apertura accidentale, che permetterebbe al cibo di scivolare fuori dall’imballaggio o agli insetti di entrare a contatto con il cibo.

Ossidazione

I materiali di cui è fatto l’imballaggio devono essere impermeabili per evitare la putrefazione o la ruggine.

Materiali come la plastica o il vetro danno agli imballaggi questo requisito. Tuttavia, è necessario che materiali come il cartone subiscano un processo chimico per ottenere l’impermeabilità.

Contenimento

Il contenimento è un requisito che completa perfettamente la protezione.

L’obiettivo di un buon contenimento è quello di mantenere le caratteristiche del cibo all’interno della confezione e di evitare sapori o odori esterni come quelli degli inchiostri o della plastica.

Respirazione

Infine, è necessario che certi alimenti abbiano un sistema di respirazione per evitare che si decompongano.

Per esempio, le verdure richiedono un imballaggio con piccole perforazioni per mantenere il loro aspetto, la loro freschezza e il loro gusto.

Tipi di imballaggio per alimenti

I tipi di imballaggio alimentare sono determinati dal contatto che il cibo ha con il materiale di imballaggio primario, secondario o terziario.

Conoscere la loro classificazione vi permetterà di scegliere l’imballaggio più semplice e più adatto ai prodotti che vendete.

Imballaggio primario

L’imballaggio primario è quello che ha un contatto diretto con l’alimento, fornendo una protezione completa.

Questo tipo di imballaggio è composto da contenitori di vetro, plastica e metallo.

Imballaggio secondario

Nel caso dell’imballaggio secondario, è composto da quei contenitori responsabili del trasporto dell’imballaggio primario che contiene l’alimento.

>  Come piegare un fazzoletto: tutto quello che devi sapere

In questo caso classifichiamo il cartone, che è generalmente utilizzato per fare scatole e conservare buste con cibo all’interno.

Imballaggio terziario

Quest’ultimo tipo di imballaggio è responsabile del trasporto dell’imballaggio secondario.

Per questo tipo di imballaggio possiamo citare le grandi scatole di cartone in cui vengono immagazzinate diverse scatole di cereali per essere trasportate nei locali commerciali.

Scegliere il giusto tipo di imballaggio

A seconda dei prodotti alimentari che vendi, è importante che tu abbia il giusto tipo di imballaggio.

Considerando i requisiti che il cliente prende in considerazione da un imballaggio per alimenti e il cibo che vendete, dovreste avere l’imballaggio ideale per offrire convenienza.

Sacchetti di pane

Se possiedi una panetteria è importante avere sacchetti per il pane di diversi pesi, che contengono i diversi prodotti di pane e panetteria che offri nello stabilimento.

Nel caso in cui abbiate anche una sezione dedicata alla pasticceria, è necessario acquistare scatole per i dolci e per le torte.

Sacchetti Kraft

I sacchetti di carta kraft sono i più versatili nel mercato dell’imballaggio, poiché hanno diverse dimensioni e forme per trasportare qualsiasi cibo.

Sono un’opzione ecologica per trasportare il cibo e portarlo a casa, senza paura che la busta si rompa a causa della resistenza che li caratterizza.

Contenitori d’asporto

Se sei uno stabilimento gastronomico che offre un servizio a domicilio, devi avere i migliori contenitori per l’asporto.

Ci sono diverse forme e modelli, ognuno dei quali si adatta al cibo che si intende conservare e trasportare.

Hanno una forma specifica per evitare che si aprano, si rovescino o rovinino la presentazione del cibo durante il trasporto.

Film

Il film è composto da una pellicola elastica di plastica o da un foglio di alluminio.

Il foglio di alluminio è ideale per coprire il cibo prima e dopo l’uscita dal forno, mentre la pellicola trasparente è usata per coprire il cibo che deve essere refrigerato.

Stoviglie usa e getta

Se hai un locale di ristorazione o una panetteria, è necessario avere stoviglie monouso per i clienti che ordinano cibo d’asporto.

Articoli come posate, tovaglioli e bicchieri sono necessari per offrire un servizio di qualità e il massimo comfort ai consumatori.

Imballaggio biodegradabile

Se la tua azienda vuole sostenere l’ambiente, l ‘imballaggio biodegradabile è l’alternativa ideale.

Di solito questo tipo di imballaggio è fatto con bagassa di canna da zucchero, amido di mais o bamboo.

Quando vengono scartati, possono essere utilizzati come compost e si decompongono in modo che il terreno assorba le proprietà che avevano questi pacchetti.

Il miglior materiale per l’imballaggio degli alimenti

Se state cercando imballaggi per il cibo che vendete, siete nel posto giusto.

Nel negozio online di Monouso troverai tutto il materiale di imballaggio di cui hai bisogno per trasportare i tuoi prodotti, offrendoti la protezione e la cura superiore che il tuo marchio e il tuo prodotto meritano.

Tra i prodotti che vi offriamo ci sono i rotoli di carta da regalo Kraft, scatole di cartone, sigillatrici manuali per plastica e metallo, film per pallettizzazione e nastro adesivo per imballaggio.

I rotoli di carta da regalo Kraft sono disponibili in vari colori in modo da poter scegliere quello che più vi si addice. Inoltre, la carta Kraft e la carta da film sono disponibili in diverse lunghezze per adattarsi all’uso che se ne farà.

Dopo aver aggiunto i prodotti al carrello e confermato il pagamento, devi solo aspettare tra le 72 e le 96 ore che i prodotti arrivino all’indirizzo che ti è più comodo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

BASIC DATA PROTECTION INFORMATION

Responsible: Envalia Group, S.L.

Purpose: Gestionar las solicitudes realizadas a través del sitio web, enviar comunicaciones comerciales y, en su caso, compras en línea.

Legitimation: Consentimiento del interesado.

Recipients: Los datos sólo se transmiten a los proveedores que tienen una relación contractual con Monouso.

Rights: Acceso a, Corrección, cancelación, oposición y otros derechos como se explica en la “Información adicional”.

Additional information: You can find additional and detailed information on data protection in our privacy policy