fbpx Skip to content
Monouso Blog

I ristoranti si affidano a stoviglie monouso per l’apertura

7 Maggio, 2020
port-vaj-reaper

L’industria alberghiera spagnola si prepara alla riapertura. A partire dall’11 maggio, bar e ristoranti potranno aprire le loro terrazze e locali per la raccolta di menu da asporto. Sarà a partire dal 25, quando il settore alberghiero e della ristorazione potrà recuperare il servizio all’interno dei propri locali, in modo progressivo e graduale.

Senza dubbio il settore dovrà adattarsi alle circostanze di un nuovo scenario. L’adozione di misure che garantiscano la sicurezza sia del personale che dei clienti sarà un requisito essenziale per riprendere con successo l’attività.

Molte aziende stanno già lavorando alla ristrutturazione dei loro locali per garantire la distanza sociale, ampliando la separazione esistente tra i tavoli o utilizzando, ad esempio, pareti divisorie. D’altra parte, i gel idroalcolici o i termoregolatori saranno sempre più presenti nei locali.

Un’altra misura interessante per rafforzare l’igiene, la sicurezza e la prevenzione delle infezioni in questi tempi di pandemia è la sostituzione delle stoviglie tradizionali con stoviglie monouso.

Stoviglie usa e getta, un grande alleato per la scalata

Le stoviglie usa e getta si sono sempre distinte come una risorsa straordinariamente igienica. La sua natura monouso fa sì che le stoviglie non siano condivise da più utenti. Se è vero che le stoviglie tradizionali sono sterilizzate ad alte temperature per eliminare i batteri, c’è sempre un margine di errore. Questo margine di errore viene completamente eliminato con la possibilità di scartare le stoviglie una volta utilizzate.

Allo stesso modo, è interessante considerare che le stoviglie usa e getta sono solitamente vendute protette in imballaggi. In questo modo si evita che gli utensili si contaminino durante il periodo di stoccaggio.

La sostituzione delle stoviglie tradizionali con stoviglie monouso servirà anche ad esonerare il personale dalla responsabilità in caso di contagio, in quanto nessun dipendente dovrà assumersi il compito di pulire o sterilizzare gli utensili.

restaurant-reaper

Il futuro delle stoviglie usa e getta

Nel contesto attuale, l’uso di stoviglie monouso nei ristoranti come misura preventiva è approvato dall’organizzazione europea dei trasformatori di materie plastiche. Questa organizzazione ha presentato alla Commissione Europea un documento in cui sottolinea i vantaggi dei prodotti in plastica nell’affrontare la diffusione del coronavirus, in particolare dei prodotti monouso. Nel documento l’associazione chiede un ritardo di almeno un anno nell’attuazione della Direttiva sulle materie plastiche, prevista per il 2021.

Prevenzione, salute e sicurezza per andare avanti

Nella “nuova normalità” che stiamo per iniziare, l’igiene e la salute dei consumatori saranno questioni prioritarie. Come abbiamo visto, le strutture alberghiere e di ristorazione dovranno ripensare il loro modo di lavorare e le loro abitudini per garantire la massima tutela dei loro dipendenti e dei consumatori.

L’attuazione di misure preventive, come l’uso di stoviglie monouso, non solo manterrà l’attività entro i requisiti del nuovo quadro normativo, ma servirà anche a rafforzare la fiducia degli utenti e del personale. Il bar o il ristorante sarà percepito come un ambiente sicuro, un aspetto fondamentale per attrarre il nuovo profilo del cliente.