fbpx

Differenze tra sacchetti lisci e ruvidi

Basta creare confusione: differenze tra sacchetti ruvidi e lisci

Quando muoviamo i primi passi nel mondo del confezionamento sottovuoto, tutti vogliamo conoscere le differenze tra i sacchetti lisci e ruvidi.

E infatti, per avere successo nel confezionamento, è necessario conoscere le caratteristiche, i vantaggi e gli svantaggi dell’uso di ciascuno di questi tipi di buste.

Tuttavia, le informazioni che esistono sono scarse.

Molte aziende si dedicano alla commercializzazione di questo tipo di prodotti alimentari, ma non offrono le informazioni necessarie per ottenere un lavoro con i risultati attesi.

Bene, è arrivato il momento di mettere fine a questa situazione.

Abbiamo creato questo post con lo scopo di aiutarvi a conoscere le differenze tra le buste lisce e goffrate. Inoltre, vi offriremo i migliori consigli per confezionare il cibo sottovuoto come un professionista.

Differenze tra sacchetti lisci e ruvidi

Il modo migliore per conoscere la differenza tra un prodotto e l’altro è conoscere le caratteristiche di ciascuno.

Qui di seguito, presentiamo cosa sono i sacchetti lisci e ruvidi e a cosa servono.

Sacchetti ruvidi

I sacchetti sottovuoto ruvidi sono ideali per l’uso in casa, come materiale di consumo per macchine confezionatrici esterne.

I sacchetti ruvidi sono facili da riconoscere. Di solito hanno solo una superficie liscia e sono fatti di  poliammidi o di polietilene.

Inoltre, la parte posteriore del sacchetto ha una struttura in rilievo o ruvida, che è la caratteristica principale che le dà il nome. Grazie a questa caratteristica, il confezionamento sottovuoto è molto più facile.

Per quanto riguarda il micronaggio di questo tipo di sacchetti, che è circa 90/105, assicura la tenuta e la protezione di cui avete bisogno per il vostro cibo.

Sacchetti lisci

Quando si usano macchine per il sottovuoto professionali, i sacchetti lisci sono i prodotti raccomandati.

I sacchetti lisci sono principalmente fatti di poliammide e polietilene, un materiale resistente e poroso che mantiene -per un tempo più lungo- il vuoto necessario per conservare gli alimenti.

A differenza dei sacchetti ruvidi, i sacchetti lisci sono disponibili in diversi spessori, il che offre la versatilità desiderata dall’industria alimentare.

I sacchetti lisci sono generalmente disponibili in confezioni da 70, 90, 120, 130, 150 e 160 micron.

>  Servizio d'asporto: questo è ciò che ci aspetta

Come potete vedere, non ci sono grandi differenze tra le buste goffrate e quelle lisce.

Entrambi i prodotti sono utilizzati per conservare gli alimenti sottovuoto, alcuni di loro sono focalizzati sul settore professionale, altri sono volti a soddisfare le esigenze del consumatore amatoriale o domestico.

Classificazione dei sacchetti sottovuoto secondo lo spessore

Oltre alle differenze tra sacchetti ruvidi e lisci, i sacchetti per il sottovuoto sono classificati in base al loro spessore, un’altra informazione che dovresti conoscere per raggiungere correttamente i tuoi obiettivi di conservazione degli alimenti.

Sacchetti ad alto spessore

Questo tipo di sacchetti ha uno spessore di 120 µm o più, ed è per questo che sono raccomandati per la conservazione di grandi alimenti.

I sacchetti ad alto spessore offrono una grande resistenza, ed è per questo che sono utilizzati per conservare il cibo per lunghi periodi di tempo.

È comune trovarli come imballaggio per grandi pezzi di prosciutto, agnello, pesce, costolette e altri alimenti in pezzi interi.

Sacchetti sottili

Come indica il suo nome, questo tipo di sacchetto è più sottile del precedente, con uno spessore tra 85 e 90 µm.

La sua resistenza è ideale per conservare gli alimenti più piccoli e per un tempo ridotto. Per esempio: pesce sfilettato e disossato, carne disossata, pasta, salsicce, cereali, tra gli altri.

Sono i preferiti da usare negli impianti di confezionamento sottovuoto domestici.

Passo dopo passo su come utilizzare i sacchetti sottovuoto

Se stai cercando un aiuto per conservare il cibo nei sacchetti sottovuoto come se fossi un professionista, presta attenzione a ciò che ti raccomandiamo nella seguente guida:

  • Il primo passo è quello di selezionare un sacchetto ideale per il prodotto che si vuole conservare . Ricordatevi di prendere in considerazione le dimensioni della macchina per il sottovuoto, il sacchetto non deve mai superare la sua estensione.
  • Inserire il cibo nel sacchetto e assicurarsi che non ostruisca la bocca del sacchetto.
  • Per garantire un confezionamento sottovuoto efficace assicuratevi che non ci siano residui di cibo, grassi o salse nel lato aperto del sacchetto.
  • Dopo che la superficie è libera da qualsiasi ostruzione, posizionarla sulla barra di tenuta.
  • Regola la tua macchina in base al sacchetto e al cibo da conservare, in modo che sia giusto per quello che vuoi. Questo è fondamentale per evitare danni alla busta.
  • Il processo richiede tempo, non accorciatelo o non otterrete i risultati attesi.
  • La bacchetta di saldatura funziona con il calore. Più alto è lo spessore del sacchetto sottovuoto, più alta dovrà essere la temperatura.
>  Scopri il ristorante più antico del mondo

Perché il sacchetto sottovuoto è una buona idea?

Quando abbiamo iniziato a parlare delle differenze tra i sacchetti ruvidi e quelli lisci, vi abbiamo detto che vi avremmo dato dei consigli sull’imballaggio sottovuoto, il processo principale in cui viene utilizzato questo tipo di imballaggio.

Ora, scoprite i vantaggi di usare questo metodo di conservazione a casa o nella vostra attività gastronomica:

  • Mantiene le caratteristiche e la freschezza del cibo più a lungo.
  • L’aroma del cibo rimane intatto molto più a lungo, il che è ideale quando si conservano prodotti come il caffè o le erbe aromatiche.
  • Il tempo di conversazione è fino a 5 volte più lungo che con altri metodi.
  • Protegge i prodotti confezionati dalle frequenti bruciature da congelamento.
  • Ottimizza l’uso dello spazio del congelatore nel tuo frigorifero, permettendoti di conservare più cibo nello stesso spazio.
  • I sacchetti ruvidi possono anche essere utilizzati per cucinare con diversi metodi.

Sacchetti economici lisci e ruvidi

Se stai cercando le differenze tra i sacchetti ruvidi e quelli semplici, potresti anche aver bisogno di sacchetti sottovuoto.

Nel nostro negozio online, Monouso, troverete vari tipi di sacchetti sottovuoto per la conservazione degli alimenti, prodotti che vi offrono la massima qualità e resistenza al miglior prezzo.

Potete andare direttamente alla sezione dei sacchetti sottovuoto industriali professionali, prodotti specializzati per le macchine confezionatrici sottovuoto professionali.

Inoltre, abbiamo la sezione dei sacchetti sottovuoto domestici dove troverete vari modelli di sacchetti ideali per le macchine di imballaggio che possiamo utilizzare nelle nostre cucine domestiche.

Infine, abbiamo i sacchetti sottovuoto metallizzati, un prodotto che permette una presentazione più appariscente del cibo confezionato. Questo tipo di sacchetto, che può essere utilizzato solo con macchine confezionatrici professionali, è ideale per i supermercati.

Puoi comprare tutti i nostri prodotti senza lasciare la tua casa o il tuo lavoro, direttamente dal tuo computer o telefono cellulare.

Oltre ai sacchetti per il sottovuoto, su Monouso troverete vari prodotti per la vostra cucina, sia per uso professionale che domestico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

BASIC DATA PROTECTION INFORMATION

Responsible: Envalia Group, S.L.

Purpose: Gestionar las solicitudes realizadas a través del sitio web, enviar comunicaciones comerciales y, en su caso, compras en línea.

Legitimation: Consentimiento del interesado.

Recipients: Los datos sólo se transmiten a los proveedores que tienen una relación contractual con Monouso.

Rights: Acceso a, Corrección, cancelación, oposición y otros derechos como se explica en la “Información adicional”.

Additional information: You can find additional and detailed information on data protection in our privacy policy