fbpx

Come attrarre clienti per la vostra attività di ristorazione

Captar clientes para catering

Siete alla ricerca di strategie che vi aiutino ad attirare clienti nella vostra attività di ristorazione? Ecco alcune grandi idee per promuovere la vostra attività, attirare i clienti e aumentare i vostri profitti.

È vero che il settore della ristorazione è molto competitivo, ma sia che siate una start-up o una vecchia conoscenza che sa che è arrivato il momento di espandersi, potete distinguervi dalla massa. Diventate un grande ristoratore seguendo i nostri consigli per attirare i clienti del catering e per far sì che la vostra attività abbia molto successo.

Il successo o l’insuccesso di un evento sociale, aziendale o istituzionale dipende in larga misura dalla presenza di un buon servizio di catering. Pertanto, la vostra azienda deve avere un’ottima reputazione che permetta ai potenziali clienti di contattarvi e di fidarsi dei vostri servizi.

Ma come posso ottenere clienti per la mia attività?

Conoscere i vostri clienti, definire il vostro stile di business e affidarvi al marketing online vi permetterà di raggiungere tutti i vostri obiettivi.

10 consigli chiave per attirare clienti per la vostra attività di catering

Attirare i clienti della ristorazione: cosa vi differenzia dalle altre aziende?

Nel settore della ristorazione c’è molta domanda, ma anche troppa offerta. Ecco perché è necessario intraprendere azioni che vi aiutino a distinguervi dalla vorace concorrenza che regna in questo settore. Ecco alcune azioni chiave per attirare clienti per la vostra attività di ristorazione:

1. Studiate i vostri potenziali clienti

Prima di intraprendere qualsiasi strategia per attirare clienti per la vostra azienda di catering , dovete avere ben chiaro il vostro pubblico di riferimento. Ci sono aziende di catering che si occupano esclusivamente di eventi aziendali o istituzionali e che si rivolgono a un gran numero di persone. Altre si occupano di eventi più piccoli, come matrimoni, lauree, compleanni, riunioni di famiglia, ecc.

Il volume non è l’unica differenza: entrano in gioco anche altri fattori, come il tipo di cibo. Lo stile della vostra cucina può anche definire il tipo di cliente che potrebbe cercare i vostri servizi: il vostro buyer persona.

Dedicate un po’ di tempo a definire il tipo di cliente che potrebbe essere interessato al vostro catering in base a: il volume che offrite, la formalità del vostro menu, i tipi di piatti (tipo di cucina, restrizioni dietetiche, ecc.), i prezzi, la distanza percorsa per la consegna, se offrite extra come l’allestimento e la pulizia, ecc.

2. Trovare buoni fornitori

Il successo della vostra attività dipende in parte dall’avere buoni rapporti con i fornitori di materie prime e di forniture non alimentari. Cercate accordi validi con aziende che vi permettano di avere prodotti di alta qualità ai prezzi migliori. È anche importante che vi offrano agevolazioni di pagamento e sconti.

Affidatevi a Monouso per i vostri articoli monouso: miniature per catering, contenitori da asporto, vassoi riutilizzabili, ecc.

3. Tenere il passo con le tendenze

Mantenere l’essenza della vostra attività di catering è essenziale per presentare un’immagine coerente al pubblico, ma non trascurate le ultime tendenze gastronomiche. Solo così potrete continuare ad attirare l’attenzione dei vostri clienti nel tempo e non rimanere indietro.

A tal fine, è bene documentarsi costantemente sui nuovi servizi offerti dalla concorrenza, sui prodotti e le preparazioni di moda in ogni stagione, sui piatti più trendy o sui colori in voga.

4. Presentare un menu competente e coerente

In un’attività di catering, i clienti si aspettano di trovare una varietà tale da consentire loro di personalizzare i propri eventi e riunioni. Assicuratevi di avere un menu ampio e vario, attento agli alimenti di stagione, in grado di soddisfare le loro richieste. Naturalmente, sempre nell’ambito del tipo di cibo che fate.

Non avrebbe molto senso, se siete specializzati in cucina americana, includere, tanto per ampliare il vostro menu, la trippa o la costata in umido. Sicuramente vi sarà capitato: arrivate in un ristorante e il fatto di vedere diversi tipi di cucina vi fa sospettare che non siano specializzati in nulla.

come si fa a conquistare i clienti? Puntate su una specializzazione variegata e preparate possibili variazioni all’interno dei vostri piatti. Se queste proposte vengono preparate in modo tale da continuare a rispettare il listino prezzi originale, non si sconvolgerà il budget e i clienti percepiranno che avete tutto sotto controllo.

5. Sfruttare il marketing digitale

Aprire un proprio sito web, iscriversi agli aggregatori di servizi di catering, tenere aggiornati i social network…il marketing digitale può essere oggiil vostro più grande alleato per farvi conoscere da molti più clienti. Il passaparola va bene, ma non sprecate il potere del web.

Se si considera che la maggior parte delle transazioni di ospitalità (e non) avviene oggi online, non dare l’importanza che merita alla propria presenza online può essere un grosso errore.

Alcune azioni che vi aiuteranno molto a farvi notare e a migliorare la vostra reputazione sono:

  • Annunci su Facebook e Instagram: pubblicità per catering ed eventi. Sono un’alternativa pubblicitaria molto efficace, in quanto vi permettono di raggiungere il pubblico che vi interessa davvero grazie alla segmentazione del pubblico di queste reti.
  • Sito web attraente con informazioni di qualità. Aggiornate regolarmente il vostro sito web con contenuti di valore. Pubblicate informazioni e foto degli eventi di cui vi occupate, in modo da mostrare il tipo di servizio che potete offrire. Non dimenticate di aggiungere informazioni sui vostri piatti, sui vostri prezzi, ecc.
  • SEO sul vostro sito web. Oltre all’attrattiva, lavorate sulla semantica per assicurarvi di apparire nelle prime posizioni dei motori di ricerca quando qualcuno cerca un servizio come il vostro nella vostra zona. Per questo è interessante avere un blog attivo (una volta al mese va bene).
  • Rete di link (linkbuilding): scambiate link con servizi paralleli e complementari che non offrite, come ad esempio società di noleggio di location, wedding planner, ecc. (Forse da questo contatto potrebbe nascere qualche collaborazione futura…).
  • Registratevi suGoogle My Business in modo che il vostro profilo aziendale appaia quando qualcuno cerca informazioni su di voi. Assicuratevi di tenere aggiornate le informazioni di contatto, gli orari di apertura e di rispondere a tutte le recensioni dei clienti che ricevete.
  • Promuovete i vostri servizi sui social network: condividete con la vostra community i vostri menu, le vostre preparazioni, le vostre offerte, le foto, i video… ogni tipo di informazione che possa attirare la loro attenzione.
  • Inviate newsletter ai vostri clienti. Sfruttate la vostra base di clienti per inviare loro regolarmente newsletter con le vostre offerte. Aggiungete un modulo sul web e promuovete la vostra newsletter per ottenere nuovi contatti.
  • Condividete video della vostra azienda, sia sul vostro sito web che su YouTube e su tutti i social network. Devono essere video professionali, con un messaggio accattivante che catturi l’attenzione del cliente.

6. Non trascurate il marketing offline

Tutto ciò che viene generato sul vostro sito web può essere utilizzato per creare opuscoli pubblicitari da distribuire nelle cassette delle lettere o nelle aziende locali.

A seconda del vostro pubblico di riferimento, potrebbe anche essere utile prenotare uno spot radiofonico sulla stazione radio locale o sponsorizzare il libro del festival. L’obiettivo è farsi conoscere negli spazi che il vostro potenziale cliente frequenta. Se avete fatto un buon studio come indicato al punto 1, sapete già dove si nascondono.

7. Guardate la concorrenza

Come già detto, nel mondo della ristorazione c’è molta concorrenza, quindi è una buona idea fare una ricerca sull’offerta delle aziende concorrenti. L’obiettivo della ricerca dovrebbe essere quello di confrontarsi con loro e cercare di eguagliarli o batterli.

Studiando la concorrenza (i loro siti web, le loro reti, le loro newsletter) scoprirete ciò che vi rende unici e potrete sfruttarlo nella vostra comunicazione.

8. Creare alleanze strategiche

Stabilite contatti con altri professionisti i cui servizi sono complementari alle celebrazioni sociali, come fotografi, musicisti, animatori, ecc. Assicuratevi di ricevere una manciata di loro biglietti da visita o brochure e lasciate loro i vostri.

Questo vi permette di offrire buone referenze al cliente che ne ha bisogno e di creare un’alleanza bidirezionale di raccomandazioni tra voi e il resto delle aziende associate.

9. Valutare tutte le azioni

Tutte le azioni che mettete in atto per farvi conoscere devono essere analizzate una volta che sono state portate avanti per qualche tempo. Valutate come funzionano e considerate come migliorarle, se necessario.

Questo è particolarmente importante quando si tratta di annunci a pagamento, perché se non funzionano, dovrete modificare i testi, le immagini o addirittura ampliare la segmentazione che avete stabilito.

10. Rimanere all’avanguardia

Per attirare più clienti per la vostra azienda di catering, è molto utile conoscere tutti gli eventi festivi che si svolgono ogni anno nella vostra città. In questo modo, potrete presentare la vostra proposta in anticipo, senza aspettare che siano loro a richiedere i vostri servizi.

Ad esempio, pubblicizzate i vostri menu natalizi fin dall’inizio di dicembre o annunciate che avrete a disposizione un menu speciale per i pasti del catering aziendale. Preparate un calendario di base e segnate le date importanti, in modo che la vostra azienda sia in grado di creare esigenze per i vostri clienti.

Gestite le recensioni negative sui social media relative alla vostra azienda di catering

Un altro punto importante per attirare clienti nella vostra azienda di catering è mantenere un’eccellente reputazione online.

Se sfruttate appieno il potenziale del punto 5(marketing digitale), è normale che iniziate a ricevere pareri favorevoli e non, sotto forma di commenti sui vostri network o di recensioni su Google o altri aggregatori di servizi di catering.

Anche se a nessuno fa piacere ricevere una recensione negativa dopo tutto l’impegno e lo sforzo profuso per un evento, dovreste gestire questo tipo di commenti negativi nel modo migliore.

Rispondete a tutti i feedback: buoni e cattivi. Ai commenti negativi dovreste rispondere in modo educato e rispettoso e cercare di capire cosa è andato storto per non ripetere l’errore.

Detto questo, crediamo che siate pronti per iniziare ad attirare clienti per la vostra attività dicatering e ad avere successo. Mettete in pratica tutti i nostri consigli e vedrete come, con un servizio di qualità, la vostra azienda inizierà a guadagnare visibilità e voi a ricevere clienti.

Lascia una risposta

Il vostro indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INFORMAZIONI DI BASE SULLA PROTEZIONE DEI DATI

ScopoScopo: Gestionar las solicitudes realizadas a través del sitio web, enviar comunicaciones comerciales y, en su caso, compras en línea.

Diritti: Acceso a, Corrección, cancelación, oposición y otros derechos como se explica en la “Información adicional”.

Destinatari: Los datos sólo se transmiten a los proveedores que tienen una relación contractual con Monouso.

Legittimazione: Consentimiento del interesado.

Responsabile: Envalia Group, S.L.

Informazioni aggiuntive: You can find additional information on data protection in our privacy policy

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.