fbpx

Cos’è l’abbinamento dei vini in un ristorante

Definitivo: cos'è l'abbinamento in un ristorante

Cos’è l’abbinamento dei vini in un ristorante? Questa è una delle domande che si pongono frequentemente i proprietari di imprese gastronomiche.

Conoscere i vantaggi dell’abbinamento col cibo disponibili è essenziale poiché offrirai un servizio di qualità ai tuoi clienti.

Prendete nota delle accortezze necessarie per implementare l’abbinamento in un ristorante, quali sono le bevande che vengono utilizzate e i cibi che le accompagnano.

Cos’è l’abbinamento cibo-vino in un ristorante?

L’abbinamento in un ristorante è l’unione perfetta tra un tipo di vino e un piatto o un ingrediente.

L’abbinamento permette di completare l’esperienza del commensale offrendo vini che esaltano i sapori di ogni proposta del menu.

D’altra parte, l’uso dell’abbinamento dei vini nei ristoranti rappresenta un reddito maggiore, poiché i clienti avranno un’esperienza piacevole che li incoraggerà a tornare con amici o familiari.

L’abbinamento si fa con il vino. E la birra?

L’abbinamento non si fa solo con il vino. Infatti, l’abbinamento con la birra è una delle strategie che i ristoranti stanno applicando con grande successo.

L’uso della birra nell’abbinamento dei cibi sta diventando così notevole che ci sono ristoranti che fanno collaborazioni con marche di birra o sono stati incoraggiati a produrre birre artigianali che completano particolari piatti.

Proprio come il vino, ci sono diversi tipi di birre che -ti assicuriamo- sono ottimi abbinamenti per i piatti che offri nel tuo ristorante.

Sapori predominanti, una chiave per l’abbinamento al ristorante

Quando si realizza un abbinamento, è necessario tenere a mente -in ogni momento- i sapori di ogni ingrediente.

Il dolce, l’aspro, il salato, l’amaro, l’acido, il piccante e i sapori poco conosciuti come il pungente, l’umami, il grasso o l’astringente sono decisivi quando si comincia a pianificare l’abbinamento.

Identificate ogni piatto del menu, studiate gli ingredienti utilizzati e i loro sapori, questo faciliterĂ  la scelta della birra o del vino che meglio si adatta a loro.

Chiavi dell’abbinamento cibo-vino in un ristorante

Nella realizzazione dell’abbinamento in un ristorante, il gusto degli ingredienti è importante, ma ci sono altri aspetti che non possono essere trascurati.

Impara i punti chiave per offrire l’abbinamento nel tuo ristorante in modo personalizzato e adattato ad ogni piatto del tuo menu.

Addestra il tuo staff

Per iniziare a offrire il servizio di abbinamento dei vini in un ristorante è importante avere uno staff preparato in questo settore.

>  Tipi di stracci e i loro principali vantaggi

Cuochi e camerieri devono conoscere l’abbinamento ideale per ogni piatto. In questo modo, possono suggerire ai clienti le opzioni di bevande adatte al loro ordine.

Si può anche optare di mettersi nelle mani di un sommelier, professionista che ha una vasta esperienza nella selezione delle bevande.

Motivare con incentivi

La motivazione è il modo migliore per fare bene un lavoro. Incentiva il personale del tuo ristorante a partecipare alla scelta dell’abbinamento dei vini.

La conoscenza e qualche incentivo economico sono alternative affinchè il personale dia il meglio di sé, convincendo i clienti a scegliere l’abbinamento ideale per il loro ordine.

Non limitarti al vino

Non usare il vino da solo come opzione di abbinamento. La birra -di giorno in giorno- sta guadagnando riconoscimento tra le opzioni di abbinamento in un ristorante. Inoltre, la sua diversità di sapori è gratificante quanto quella del vino.

Anche se le birre sono classificate come bevande pesanti, è possibile utilizzarle in un abbinamento combinandole con piatti leggeri senza molti ingredienti.

Indipendentemente dal fatto che usiate il vino o la birra, dovete solo trovare un equilibrio tra le bevande e i piatti del vostro menu che soddisferĂ  i commensali e li farĂ  tornare.

La provenienza come fattore di abbinamento

All’interno di un abbinamento nel ristorante, si dovrebbe anche tener conto dell’origine del vino o della birra

Ricordate il detto: ciò che cresce insieme, va insieme?

Ecco perchĂŠ i sommelier hanno proposto a chef e cuochi di servire le bevande di un paese o di una regione con piatti o ingredienti caratteristici di quelle zone.

Ogni vino con il suo piatto

L’abbinamento del vino al ristorante è un classico. I diversi tipi di vino hanno permesso di creare abbinamenti unici, con un gusto che fa la differenza tra la concorrenza.

I clienti potrebbero non venire al tuo ristorante in cerca di un abbinamento di vini, ma il tuo team dovrebbe essere incaricato di consigliare il tipo di vino ideale per il loro piatto.

Chardonnay

Lo Chardonnay è il tipo di vino che si serve ai commensali quando si degusta il pesce in salsa o il pesce grasso.

Questo vino è ideale per il consumo di frutti di mare e pesce, come il salmone.

Pinot Nero

Il vino Pinot Nero è perfetto per accompagnare piatti fatti con ingredienti come tartufi o funghi, o ingredienti con sapori di terra in generale.

In termini di gusto sono leggeri, ma hanno un sapore marcato e profondo.

Champagne

Lo champagne è l’alternativa perfetta quando si consumano piatti salati.

Questa bevanda ha un tocco dolce nel suo sapore ed è rinfrescante da servire quando si mangiano ingredienti salati, molti la preferiscono quando si mangia sushi e insalate fresche.

>  27 bevande rinfrescanti estive con alcolici

Sauvignon Blanc

Il Sauvignon Blanc è ideale da consumare quando i piatti hanno salse o condimenti.

Se le salse o i condimenti sono acidi o piccanti, il Sauvignon Blanc è perfetto perchÊ il sapore delle salse non copre il sapore del vino.

Cabernet Sauvignon

A differenza del Sauvignon Blanc, il Cabernet Sauvignon è il tipo di vino che si abbina perfettamente alle carni rosse.

La qualità piÚ notevole del Cabernet Sauvignon è che aiuta a riconoscere meglio i sapori delle carni, mentre placa la sete con il consumo di ogni pezzo

RosĂŠ secco

Il vino rosato secco è una buona scelta per accompagnare piatti principali o antipasti di formaggio.

Nel caso dei formaggi, qualsiasi di essi può essere completato con un vino rosato secco.

Questo perché il vino rosato secco è la combinazione del sapore fruttato offerto dal vino rosso, con l’acidità caratteristica del vino bianco.

Ecco come si abbina la birra

Come per il vino, diversi tipi di birra possono essere abbinati a certi cibi, tenendo conto delle loro caratteristiche e del loro sapore.

La birra leggera è un ottimo abbinamento per insalate o piatti di pesce.

Un altro tipo sono le birre chiare. Anche se sono pesanti, si combinano con una varietĂ  di piatti, purchĂŠ non siano troppo piccanti.

D’altra parte, la birra corposa è un abbinamento alternativo che di solito si accompagna a frutti di mare, piatti piccanti o piatti contenenti proteine leggere.

Le birre stout e porter sono bevande che si servono con carni rosse alla griglia o affumicate. Si abbinano bene anche con piatti piccanti o salse dai sapori forti.

La birra piÚ complessa da usare in un abbinamento al ristorante sono le birre IPA. Il loro sapore è cosÏ amaro che è difficile per loro completare altri cibi senza metterli in ombra.

Bicchieri e calici per l’abbinamento dei cibi in un ristorante

Per servire la birra o il vino che fanno parte dell’abbinamento in un ristorante, hai bisogno di bicchieri e calici con la giusta capacità e qualità.

Vi invitiamo a visitare il nostro negozio online Monouso.

Abbiamo un catalogo con bicchieri e calici di vari materiali, come la plastica o il vetro, in modo da poter servire le bevande comodamente e secondo le esigenze del vostro locale.

D’altra parte, i bicchieri sono progettati secondo il tipo di vino che si sta per servire, come i bicchieri da champagne.

Infine, abbiamo una grande varietà di bicchieri, che hanno la capacità ideale per servire la birra che corrisponde all’abbinamento di ogni piatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

BASIC DATA PROTECTION INFORMATION

Responsible: Envalia Group, S.L.

Purpose: Gestionar las solicitudes realizadas a travĂŠs del sitio web, enviar comunicaciones comerciales y, en su caso, compras en lĂ­nea.

Legitimation: Consentimiento del interesado.

Recipients: Los datos sĂłlo se transmiten a los proveedores que tienen una relaciĂłn contractual con Monouso.

Rights: Acceso a, Corrección, cancelación, oposición y otros derechos como se explica en la “Información adicional”.

Additional information: You can find additional and detailed information on data protection in our privacy policy